Nodo 4

Idee, testi, rappresentazioni:pensare, raccontare, immaginare il movimento

Comitato Scientifico composto da: Tania Rossetto (coord.), Panos Bourlessas, Luisa Carbone, Chiara Gallanti, Giada Peterle, Massimiliano Tabusi

La mobilità interroga profondamente i nessi tra fatti e rappresentazioni, materialità e immaterialità, movimento e stasi, mettendo in dubbio le dicotomie in favore di una visione fluida e dinamica, ma anche instabile e transitoria dell’esperienza. Indagata attraverso una lente umanistico-culturale e socio-politica, la mobilità mostra fenomenologie complesse, che coinvolgono la dimensione intellettuale, comunicativa, testuale, visuale e multisensoriale, ispirando un caleidoscopio di moti interpretativi. Da un lato le idee, i testi e le rappresentazioni raccontano le forme della mobilità; dall’altro i prodotti culturali stessi circolano, possono generare forme di mobilità e diventare a loro volta pratiche mobili, performative, dinamicamente situate. Spesso ci si muove anche perché si sono percepite idee, letti testi, ascoltati racconti, immaginati paesaggi e nuove forme di comunità attraverso la topothesia operata da media tradizionali e nuove tecnologie. Migrazioni di immagini, testi e discorsi; circolazioni di idee, ideologie e pratiche di potere che le sottendono, influenzano o governano; diffusione memetica di conoscenze, concetti ed elementi culturali; figurazioni del movimento nei nuovi media e nei dispositivi narrativi; flussi dello sguardo che si muovono con i nostri corpi; transizioni di idee, testi e immagini tra spazi digitali e materiali; narrazioni alternative innescate dalla tensione nata lungo percorsi tra nodi di scambio e punti di stasi, centri, margini, periferie, spazi reali e immaginati. A partire da questi ed altri fenomeni, e da approcci tanto rappresentazionali quanto non-rappresentazionali, il nodo intende sollecitare letture critiche di natura teorica, metodologica oppure empirica della mobilità o immobilità di idee, testi e rappresentazioni, nonché dei loro significati nei diversi contesti spaziali, sociali, culturali, economici e politici.