EAP3. Geografie sotterranee: ambiente e società in movimento

 

Al XXXII Congresso Geografico Italiano, la Sessione 11 ha affrontato il tema della possibile integrazione fra geografia fisica e geografia umana. Più di quaranta geografi dell’AGeI e dell’AIGeo hanno allora condiviso ricerche teoriche e pratiche su argomenti e con approcci diversi, ma tutti capaci di ricomporre il senso di appartenenza a un’unica comunità. Da tale esperienza è nato un gruppo di lavoro congiunto AGeI-AIGeo i cui coordinatori propongono, per il venturo XXXIII Congresso, una sessione rivolta a studi che da una parte ribadiscano l’utilità e finanche la necessità di una ritrovata collaborazione tra le due tradizionali branche della geografia, ma dall’altra – contrariamente a quattro anni fa – vertano su un unico tema. Il tema di ricerca scelto è quello del mondo sotterraneo, interessante esempio di intreccio fra aspetti umani e aspetti fisici, e dei movimenti a essi correlati. In entrambi i casi delle cavità naturali e di quelle artificiali, si tratta di movimenti fisici (geologici, geomorfologici, idrologici, biologici…) ma anche sociali (turistici, bellici, commerciali, mediatici…). Fra i possibili aspetti da indagare si propongono indagini su pericolosità, vulnerabilità, rischio, tutela e valorizzazione. Sono benvenuti, ma non obbligatori, studi, di diverso formato, condotti da équipe composte da geografi fisici e geografi umani.

 

HIMIYAMA Y., SATAKE K., OKI T. (a cura di), 2020, Human geoscience, Singapore, Springer.

ANTIC A., PEPPOLONI S., DI CAPUA G., 2020, Applying the Values of Geoethics for Sustainable Speleotourism Development, Geoheritage, 12(73), pp. 1-9.

LISO I.S., CHIECO M., FIORE A., PISANO L., PARISE M., 2020, Underground Geosites and Caving Speleotourism: Some Considerations, From a Case Study in Southern Italy, Geoheritage, 12(13), pp. 1-12.

WILLIAMS M.A., MCHENRY M.T., BOOTHROYD A., 2020, Geoconservation and Geotourism: Challenges and Unifying Themes, Geoheritage, 12(3), pp. 1-14.

 

Profilo proponenti

 

Lorenzo Bagnoli è professore associato di Geografia presso il Dip. di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Univ. di Milano-Bicocca. I suoi interessi di ricerca sono la geografia del turismo, la cartografia e la geografia dei beni culturali, soprattutto nei loro aspetti storici, politici e sociali.

 

Pierluigi Brandolini è professore associato di Geografia fisica e geomorfologia presso il Dip. DISTAV dell’Univ. di Genova. I suoi interessi di ricerca sono l’evoluzione geomorfologica delle zone costiere e delle aree urbane, la valutazione del rischio geo-idrologico e la valorizzazione geoturistica.

 

Email di riferimento

 

lorenzo.bagnoli@unimib.it

INVIA QUI LA TUA PROPOSTA